Sara Moraca

Sara Moraca

Nov 6, 2017

La IPO di HelloFresh, una quotazione di 1,5 miliardi di euro

Dopo aver rinunciato due anni fa a causa della volatilità del mercato, HelloFresh ha debuttato il 2 novembre alla Borsa di Francoforte

Hellofresh, la startup lanciata dal gruppo Rocket Internet SE, è stata quotata 1,5 miliardi di euro alla Borsa di Francofore. Il suo modello di business è simile a quello di Quomi, di cui vi abbiamo parlato pochi giorni fa: la startup propone il meal kit delivery, un segmento del foodtech che si discosta sia dal food delivery che dal grocery shopping. Il modello è semplice:  si effettua la spesa pensando alla ricetta finita e l’utente riceve poi a casa tutto quel che serve per preparare una certa pietanza.

Verso la IPO

Ora è il turno di Hellofresh, che ha deciso di vendere fino a 31 milioni di azioni sul mercato, per un valore unitario che oscillerà tra i 9 e gli 11,50 dollari l’una. La startup ha deciso di continuare la propria quotazione sul mercato, nonostante il valore delle azioni sia crollato del 50% circa dopo l’IPO del competitor americano Blue Apron, avvenuto lo scorso giugno. Del resto, negli Stati Uniti Hellofresh investe cifre da capogiro per avere una visibilità adeguata e riuscire a competere con le due rivali, Blue Apron e Plated. I dati lo confermano: secondo un report di pochi mesi fa, negli Stati Uniti le vendite dei meal kit hanno raggiunto i 5 miliardi su base annuale e 3 consumatori su 4 hanno sentito parlare di questo tipo di servizio. Il mercato è inoltre caratterizzato da un’alta fedeltà del consumatore: il 97% degli utenti continua a utilizzare il servizio di meal kit delivery spesso provato grazie a un trial gratuito, e il 90% di questi si sentirebbe di raccomandare il servizio a un amico.

Obiettivo: crescita nel mercato americano

Dopo aver annullato un’IPO due anni fa, la startup tedesca sta ora muovendo i primi passi alla Borsa di Francoforte. Dopo aver chiuso un importante round di finanziamento, la startup era stata valutata 2,6 miliardi di euro, ma la vendita delle azioni era stata annullata a causa dell’alta volatilità del mercato. Dominik Ritcher, amministratore delegato di Hellofresh, nella dichiarazione rilasciata domenica dalla società ha chiarito che i proventi derivati dalla IPO saranno utilizzati per diventare il player principale nel mercato americano nel 2018.