L’amore, lo champagne, il brunch e altre 7 storie (strane) raccolte dai rider di Foodora

Il servizio di food delivery continua a macinare chilometri e a consegnare pasti. Durante il loro lavoro i fattorini di cose strane ne hanno viste. Ecco le 10 più bizzarre

Si è parlato molto di Foodora, sia per le qualità del suo servizio ma anche per la controversia legata ai rider, ai loro contratti e alle loro retribuzioni. Tuttavia il servizio di food delivery continua a macinare chilometri e consegne e, in una sfida incrociata con Deliveroo per le strade di Milano, Roma, Torino e Firenze i fattorini continuano a pedalare per consegnare piatti pronti. Durante il loro lavoro però di cose strane ne hanno viste. Ecco le 10 più bizzarre.

foodora

2 ordini al giorno

Un cliente, affascinato dall’efficienza e dall’assortimento del catalogo, ha deciso di non cucinare più, arrivando a piazzare una media di quasi due ordini al giorno.

500 euro di sushi

Un appassionato di sushi si è fatto prendere la mano e così, nigiri dopo nigiri, ha piazzato un ordine di ben 500 euro: una vera e propria valanga di cibo giapponese.

Galeotta fu la consegna

Ma il food delivery non ha a che fare solo con il cibo. A volte ha anche a che fare con l’amore. No, non vi stiamo per raccontare la storia dei una cenetta romantica consegnata a domicilio, ma di un colpo di fulmine scoppiato proprio durante una consegna. Una ragazza di Milano si è innamorata di un fattorino. Dopo il primo, fugace incontro, la giovane ha continuato ad ordinare sul sito fino a che non ha incontrato di nuovo l’uomo dei suoi sogni.

Alla velocità della luce

Tra i fattorini c’è anche chi ha dimostrato di essere in grado di recapitare un ordine in soli 7 minuti. È successo a un cliente di Milano che, dopo aver prenotato il suo pasto dall’app, si è visto recapitare l’ordinazione alla velocità della luce. Forse il ristorante scelto però era davvero molto, molto vicino…

95 pizze…

Sul sito è stata anche raccolta un’ordinazione, poi evasa, davvero insolita. Avete presente quando ci si riunisce per vedere una partita e poi si finisce ad avere la casa piena di gente? Forse è quello che è capitato al titolare di un ordine da ben 95 pizze.

…20,5 litri di Coca Cola…

C’è chi invece il party lo aveva anche ben organizzato, perdendo però di vista l’altra parte del banchetto: le bevande. Tramite il servizio si è fatto recapitare a casa 20,5 litri di Coca Cola.

e 160 bottglie di champagne

Benché non sia successa in Italia, la società di food delivery ha riferito anche di un signore che ha ordinato 160 bottiglie di champagne sbocciate poi a bordo di un’ex-ambulanza.

Ogni venerdì

C’è poi chi lo champagne lo usa anche per festeggiare eventi minori, come l’inizio del weekend: lo ha fatto un ragazzo tedesco che ha chiesto a Foodora di recapitargli ogni venerdì alla stessa ora una bottiglia di champagne.

Una colazione da 1000 euro

Per chi invece vuole coccolarsi con un bel brunch, buone notizie: si può consegnare anche quello. Una ragazza lo ha ordinato 11 volte in un mese, arrivando a spendere ben 1.000 euro solo per fare colazione.

La morale di tutte queste storie è una soltanto: avere il più grane menu del mondo a portata di click può essere pericoloso. Lo sa bene un cliente di Amsterdam che ha ordinato una bottiglia di Chateau Mouton alla modica cifra di 3.250 euro. Magari, prima di ordinare, non dimenticate di dare un’occhiata al prezzo.