Il barattolo-dispenser di Nutella e le altre novità Ferrero | The Food Makers
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 23 novembre 2019 alle 7:48

Il barattolo-dispenser di Nutella e tutte le altre novità Ferrero

Ci saranno involucri innovativi per contenere le praline, ma anche l'uovo Kinder riserverà qualche sorpresa. Quella più attesa riguarda il barattolo di Nutella che permetterà di passare dal vetro alla fetta di pane, senza l'aiuto di un coltello

Ferrero è in fermento. Dopo l’arrivo dei Nutella biscuits, attesi da dieci anni sul mercato, l’azienda oggi guidata da Giovanni Ferrero ha rivelato alcune novità sugli innovativi packaging con cui rivestirà i propri prodotti.

L’innovazione è sempre stato un tratto distintivo della direzione del defunto Michele Ferrero. In quegli anni sono nati il Kinder Sorpresa, l’Estathè, i Mon Cheri e i Pocket Cofee, ma soprattutto la Nutella. La crema spalmabile è ancora oggi un simbolo della nostra cultura nel mondo. Come l’aspirina o l’anglosassone “hoover”, il suo nome è diventato un sostantivo autonomo.

Ora che l’azienda guarda con sempre maggior interesse alla conquista del mercato americano, le attività si stanno concentrando sia sull’acquisizione di brand e imprese che sullo studio di involucri e dispenser innovativi. Uno di questi è dedicato proprio alla Nutella.

Il nuovo barattolo di Nutella

Secondo quanto riportato da Food.it, Ferrero ha brevettato un contenitore che ha la classica forma del barattolo di Nutella. Sul lato lungo c’è un supporto che può fungere da manico, mentre nel lato libero c’è un beccuccio a forma di piccola cannuccia. Con questo sistema gli amanti della Nutella non saranno più costretti a intingere le posate per portare la crema spalmabile sul pane.

I nuovi brevetti Ferrero

Ma Ferrero ha anche brevettato altri dispositivi per i suoi prodotti. Alla fine del 2018 ha depositato alcuni disegni presso la United States Patent and Trademark Office, l’ufficio americano che si occupa di proteggere innovazioni, marchi e disegni. Uno di questi è un nuovo involucro per le praline.

Sembra un disco volante, che divide a metà la sfera. Ipoteticamente, strappando questa aletta, la confezione dovrebbe aprirsi facilmente e permettere l’estrazione del cioccolatino in modo rapido, veloce e anche più igienico.

Sembra che questo desiderio di impedire ai consumatori di sporcarsi le mani abbia guidato anche una seconda invenzione. Infatti, c’è in cantiere anche un nuovo involucro per Kinder Sorpresa.

Attualmente l’ovetto è venduto come un’unica sfera di cioccolato al cui interno c’è la famosa sorpresa. L’azienda ha deciso di non lasciare più la plastica dell’ovulo a contatto con il cioccolato. Per farlo, ha incartato le due metà commestibili separatamente, ricomponendole in un secondo momento per ricreare la forma ovoidale che conosciamo.

I nuovi prodotti

Ferrero ha trovato negli Stati Uniti un mercato molto ricettivo per i suoi prodotti. Alcuni sono arrivati anche in Italia. Tra questi ci sono i Kinder Bueno Ice Cream e i Nutella Biscuits. Questi ultimi arrivano sul mercato dopo 55 anni dalla nascita di Nutella, 10 anni di test e un investimento di 10 milioni di euro.

I biscotti destinati al mercato italiano sono prodotti a Balvano, in provincia di Potenza. Una vera manna per questo territorio, in cui si prevedono 150 assunzioni. Al lancio, Alessandro d’Este, presidente e amministratore delegato di Ferrero Italia, ha dichiarato: “Ci aspettiamo che Nutella Biscuits diventi il biscotto più venduto in Italia“.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter