immagine-preview

Nov 15, 2018

Alla Station F di Parigi il Demo Day di Startupbootcamp FoodTech

Station F, il più grande campus al mondo dedicato alle startup, accoglierà per il Demo Day del 29 novembre i sette team accelerati da Startupbootcamp FoodTech a Roma. Una promo speciale per i lettori di StartupItalia!

Da Roma a Parigi per il Demo Day. Le sette startup accelerate negli ultimi tre mesi da Startupbootcamp FoodTech a Roma stano per preparare le valigie. Destinazione: Station F, il più grande campus al mondo dedicato all’innovazione, proprio nel cuore di Parigi. Un’occasione unica per i team di presentare le loro idee innovative a fondi di investimento, business angel, corporation, giornalisti e semplici appassionati di innovazione in ambito food e agro.

L’evento si aprirà alle ore 15 del 29 novembre con uno speech di Kevin Camphuis, cofondatore di ShakeUp Factory, un acceleratore con sede proprio alla Station F che sta collaborando con STB FoodTech. Seguiranno i discorsi di due manager importanti: Flavio Garofalo ed Emmanuel Faber. Il primo é global business development manager di Givaudan, azienda svizzera che produce fragranze e profumi. Il secondo invece é ceo di Danone, realtà multinazionale francese che ha deciso di investire in Startupbootcamp Foodtech (e nelle startup accelerate).

Per i lettori di StartupItalia! É stato riservato un codice speciale per la registrazione (SBCFTDD18SITA) che può essere fatta a questo sito. L’ingresso è gratuito e rappresenta una opportunità unica per entrare in contatto con i principali stakeholder del settore e toccare con mano le novità in ambito AgTech e FoodTech che potrebbero arrivare nei prossimi anni sul mercato.

Le startup presenti al Demo Day

Sette le startup che terranno il proprio pitch alla Station F. Una sola è quella italiana, si tratta di Hotbox Food, che ha messo a punto un contenitore speciale per il trasporto di cibi caldi e freddi tramite scooter. Oltre al device per il food delivery c’è anche una app per gestire le spedizioni.

Dall’Estonia arriva invece Poirot, una startup che ha sviluppato un software gestionale dedicato a bar e cucine. Mentre dalla Russia arriva EcoPach, un gruppo di ricercatori che ha messo a punto un film plastico dedicato al packaging prodotto in maniera sostenibile e a basso costo a partire da materie prime vegetali.

Dall’India invece arrivano i fondatori di Authenticook, una piattaforma che mette in contatto chi viaggia, per svago o lavoro, con le famiglie locali disposte ad avere per pranzo o cena il forestiero. Un modo per provare la vera esperienza del cibo locale.

Gli appassionati di caffè non possono invece perdersi l’ingrediente sviluppato da Mushroom Cups, una startup croata che utilizza alcuni funghi per potenziare l’esperienza di bere una tazza di caffè, minimizzando gli effetti collaterali. A Parigi saranno presenti anche i ragazzi di Vaartani, una realtà spagnola che ha utilizzato le potenzialità messe a disposizione dell’Intelligenza artificiale per rendere facilmente accessibili ai consumatori le informazioni contenute nelle etichette dei prodotti alimentari confezionati.

L’unica startup in ambito prettamente agricolo é invece Farm-r, una realtà britannica che ha provato ad applicare il modello di AirBnb al mondo delle macchine agricole. Hai un trattore che non usi? Puoi affittarlo al tuo vicino concordando un prezzo per l’utilizzo.

L’appuntamento è dunque per il 29 novembre, alla Station F di Parigi. Noi di StartupItalia! ci saremo.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter