FrescoFrigo chiude il primo round pre-seed | The Food Makers
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 18 ottobre 2018 alle 7:00

FrescoFrigo chiude il primo round pre-seed

Tra i soci ci sono manager d'esperienza e venture capital. Ora si lavora per raggiungere il mercato entro la fine dell'anno

La nuova creatura di Tommaso Magnani ed Enrico Pandian a un traguardo importante: si è assicurata la prima tornata di finanziamenti pre-seed grazie all’interesse mostrato per il nuovo concetto di vending machine sviluppato da FrescoFrigo. Un interesse legato senz’altro alla fiducia nei due founder, ma che dimostra anche – come ribadito da Enrico Pandian a StartupItalia! – che un nuovo corso per l’investimento di rischio in Italia è già iniziato.

“È importante che anche in Italia ci siano investitori di capitale per le primissime fasi di un’azienda in cui il modello di business non è ancora stato validato e il fatturato è zero” ci dice Pandian, già mente dietro Supermercato24 e socio di un’altra startup in ascesa: Checkout Technology. “L’interesse che abbiamo ricevuto per questo investimento ci fa capire che gli investitori stanno diventando sempre di più ed accettano il rischio di un investimento seed stage se le prospettive future sono adeguate”.

Cosa fa FrescoFrigo

Vending machine, ovvero distributori automatici, ma con un approccio nuovo legato alla qualità del cibo e alla tecnologia avanzata di lettura dei prodotti scelti dai clienti. FrescoFrigo avrà la forma di un comunissimo frigorifero: la complessità dell’inventario dei prodotti e le procedure di acquisto e pagamento saranno gestite in modo trasparente da dispositivi integrati capaci di leggere l’RFID dei cibi. Quando si apre lo sportello per scegliere cosa mangiare, il sistema rileva l’operazione e addebita al cliente il costo del prodotto.

Leggi anche: Checkout Technologies: abbiamo provato il supermercato del futuro

A questo si unisce la scelta di rifornire i frigo solo di cibo di buona qualità, creato con ingredienti genuini, e cucinato o lavorato in cucine e laboratori limitrofi a dove si trova l’installazione. Insomma unire mangiare fresco e sano, a kmzero, a un approccio tecnologico che semplifichi sia la procedura di rifornimento che di utilizzo.

L’operazione di funding

Complessivamente FrescoFrigo ha raccolto fondi per un aumento di capitale da 500K euro da diversi nuovi soci-finanziatori: tra questi Giorgio Ponticelli (con un passato in Just Eat), Embed Captial, Wonder Spa, Pariter Partners, Metrica Ventures e Pyramid. Una platea variegata, quindi, che comprende capitali di ventura e addetti ai lavori. L’intera operazione è stata completata in pochissime settimane: la fondazione di FrescoFrigo risale allo scorso settembre.

“Il nostro obiettivo ora è di andare sul mercato e validare il modello entro la fine dell’anno, recuperare informazioni dalle prime installazioni e portare la società a un series A entro massimo 18 mesi, per garantire il coretto multiplo ai nostri investitori” conclude Pandian.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter