New Gluten World vince il PNI 2015 (e il grant da 25mila euro)
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 17 dicembre 2015 alle 14:54

New Gluten World vince il PNI 2015 (e il grant da 25mila euro). Vale già 36 milioni

Ha vinto il primo premio del Premio nazionale per l'innovazione una startup del food, New Gluten World. Una tecnologica dedicata ai cibi gluten free nata dall'Università di Foggia e che vale già 36 milioni

New Gluten World ha vinto il tredicesimo Premio nazionale per l’Innovazione e il grant da 25 mila euro previsto per il primo classificato della competizione che ha coinvolto 63 tra startup e spin off universitari provenienti da 19 regioni. La premiazione si è svolta venerdì 4 dicembre a Rende, sede dell’Università di Cosenza.

gluten free world

Cosa fa New Gluten World

New Gluten World è uno spinoff dell’Università di Foggia che ha sviluppato una tecnologia in grado di produrre prodotti come pane, pasta e prodotti da forno a base di farina detossificata. Ottenuta cioè con un processo fisico e chimico di detossificazione delle proteine del glutine dalla granella dei cereali. La forza del progetto è che i prodotti creati sono del tutto simili a quelli che troviamo sugli scaffali dei supermercati dal punto di vista nutrizionale a quelli che il soggetto celiaco assumeva prima dello sviluppo della malattia, ma non dannosi per la salute.

Il progetto nasce come una partnership dell’Università di Foggia e il Gruppo Casillo di Corato (Bari), tra i leader mondiali nella trasformazione e commercializzazione del grano, cominciata il 3 novembre 2014. Il Gruppo Casillo ha comprato una quota del 5% dello spinoff, valutando l’azienda 36 milioni di euro. Il grant è solo un riconoscimento al lavoro svolto. Una buona sintesi tra ricerca universitaria e visione imprenditoriale, nata da una sinergia tra pubblico e privato.

Un po’ di storia del Premio Nazionale per l’Innovazione

Il PNI è stata la tappa finale di un lungo percorso che coinvolge quasi tutte le regioni d’Italia. Nato nel 2003 per promuovere la cultura d’impresa nelle università e giunto alla XIII edizione, seleziona ogni anno le migliori idee d’industria tramite le Start Cup, le business plan competition regionali nelle università italiane. È dal PNI che sono passate alcune tra le più importanti startup italiane: basti pensare a Mangatar che ha vinto la categoria ICT nel 2012, o all’accoppiata Eco4Cloud-Altilia nel 2011 (che si aggiudicarono anche un investimento in equity da un milione da Quantica) solo per citarne alcuni. Sono stati 63 i progetti in gara (qui l’elenco completo) che si sono sfidati nelle 4 categorie (Industrial, Life Sciences, Cleantech-Energy e ICT). Mentre il primo premio lo ha vinto una startup del food, a sottolineare che il 2015 è stato davvero l’anno del food e dell’innovazione.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter