Sara Moraca

Sara Moraca

Gen 15, 2018

Due big del settore agricolo nel capitale della startup italiana Evja

La tedesca BayWa e l'austriaca RWA investono nella startup napoletana Evja, che propone un sistema IoT a supporto della smart a gricolture

Da Napoli al cuore d’Europa grazie all’investimento di due big del settore. L’anno è iniziato bene per Evja, startup nel settore della smart agricolture di cui vi avevamo parlato qui. La startup vede entrare nel suo capitale societario due colossi del mercato agricolo, la tedesca BayWa e l’austriaca RWA, entrambe leader nel settore delle forniture agricole, con un fatturato totale di circa 20 miliardi di euro. Opi, il sistema IoT ideato da Evja, consente all’agricoltore di monitorare in tempo reale la situazione sui propri appezzamenti di terra e di disporre di informazioni di alto livello, che permettono di ottimizzare le scelte relative all’irrigazione e all’uso di fertilizzanti.

La storia

Nata nel 2015 nel capoluogo campano, la startup è stata supportata inizialmente dal Comune di Napoli, grazie al programma Vulcanicamente, attraverso cui la startup ha avuto accesso ai primi fondi. È stata poi la volta di diversi programmi di accelerazione, tra cui TIM WCAP di Telecom Italia e Agro Innovation Lab di RWA, una delle due aziende che ora è entrata a far parte del capitale societario.