immagine-preview

Gen 8, 2018

915 Labs l’azienda che usa tecnologia militare per conservare i cibi (e piace ad Amazon)

Una nuova tecnologia di conservazione dei cibi permetterà ad Amazon di spedire pasti pronti, genuini e privi di additivi e conservanti, direttamente a casa dei clienti

L’interesse di Amazon verso il settore Food è in crescita. Il gigante dell’e-commerce sta operando su vari canali e mentre da un lato ha perfezionato l’acquisto della catena di cibi biologici Whole Food, dall’altro sta rafforzando la vendita e la spedizione a domicilio di prodotti alimentari e pasti pronti. Su quest’ultimo segmento un aiuto importante lo sta dando la tecnologia Mats (Microwave Assisted Thermal Sterilization), sviluppata dai ricercatori della Washington State University.

“Si tratta di un metodo di conservazione dei cibi che non prevede l’uso di additivi né di alte temperature”, spiega a StartupItalia! Mike Locatis, fondatore di 915 Labs, azienda statunitense con sede a Denver. “La nostra tecnologia permette di sterilizzare o pastorizzare i cibi senza alterarne le caratteristiche nutritive e organolettiche. Le confezioni sottoposte al nostro trattamento possono essere conservate a temperatura ambiente per lunghi periodi, come quelle che hanno subito trattamenti tradizionali ad alte temperature”.

Amazon vuole conquistare il Food delivery

L’idea di Amazon è quella di sfruttare questa tecnologia per poter consegnare a casa dei propri clienti piatti pronti e genuini, che necessitano solo di essere scaldati, senza che questi debbano essere surgelati. Il mercato d’altronde é enorme. Secondo il Food Marketing Institute nel 2025 il settore della vendita di prodotti alimentari online dovrebbe raggiungere la cifra di 100 miliardi di dollari l’anno. E la tecnologie Mats permette ad Amazon di conquistare una grossa fetta del mercato.

Ma come funziona? Le confezioni contenenti il cibo vengono sigillate e immerse per pochi minuti in acqua calda pressurizzata. Al contempo gli alimenti vengono investiti da microonde a 915 MHz (da qui il nome dell’azienda) che distruggono tutti i microrganismi all’interno della confezione lasciando però inalterate le qualità nutritive e organolettiche del cibo.

915 Labs usa tecnologia militare

Nella sterilizzazione tradizionale, che prevede alte temperature, si fa ricorso ad additivi, coloranti e sale per rendere più appetitoso il cibo. “Ma i consumatori sono sempre più esigenti e guardano le etichette con attenzione, scartando i prodotti che non sono sani. Il nostro metodo permette di avere cibi più vicini a quelli freschi, che preservano il contenuto nutritivo, il tutto senza l’uso di additivi”, spiega Locatis.

La tecnologia, approvata dalla Food and Drug Administration era stata inizialmente pensata per l’ambito militare. Lo scopo era quello di portare al fronte piatti sani e nutrienti che potessero sfamare le truppe facendole sentire a casa. Anche la Nasa ha pensato di sfruttare la tecnologia Mats per dare ai propri astronauti piatti pronti facili da conservare. Gli stessi che ora le massaie statunitensi potrebbero comprare dall’app di Amazon e farsi recapitare a casa.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter