Simone Cosimi

Simone Cosimi

Set 8, 2017

Social eating, la londinese VizEat si mangia EatWith

Nuovo movimento nel mondo delle startup che si occupano di cibo e socialità: l'europea VizEat, attiva anche in Italia, acquisisce una gemella di base a San Francisco (con tanto di partnership con TripAdvisor). Misteriosi i contorni dell'accordo

Continuano i movimenti societari fra piattaforme di social eating. L’europea VizEat, che mette la gente intorno a un tavolo per consumare un pasto insieme, ha appena acquistato EatWith, una startup simile di base a San Francisco. E già questa singolarità geografica sarebbe una notizia: una volta tanto è il Vecchio Continente che si pappa una realtà interessante della Silicon Valley. Anche se, a dirla tutta, VizEat sarà europea solo per un paio d’anni visto che è di base a Londra.

L’accordo

I termini dell’accordo non sono stati resi noti. In ogni caso pare che EatWith porti in dote anche un cospicuo monte di finanziamenti: 8 milioni di dollari da sigle come Greylock Partners, già dal round di Serie A del 2014. Attiva anche in Italia – dove fa concorrenza alla nostrana Gnammo – VizEat dice di aver coinvolto 25mila host, cioè organizzatori, in 130 Paesi, con particolare successo proprio nei mercati per cui è stata realizzata una versione in lingua della piattaforma: Italia, Francia, Spagna, Cina senza contare ovviamente la lingua inglese.

La rete di partner

VizEat acquista EatWith in blocco – ha spiegato un portavoce al sito TechCrunchcompreso il sito e le altre attività. L’obiettivo è espandere l’offerta globale dell’esperienza immersiva con persone del posto”. Gli host di EatWith avranno accesso anche alla rete di partner globali di VizEat che fanno parte a vario titolo dell’industria turistica e dell’ospitalità.

La partnership con TripAdvisor

I fondatori di EatWith avrebbero già lasciato la startup mentre altri elementi importanti del gruppo, di base appunto a San Francisco ma anche in Israele, a Tel Aviv, entreranno a far parte della nuova realtà. A quanto pare arriveranno anche nuove assunzioni, per cui chi volesse muoversi nell’ambito del food sharing e del social eating è avvisato. Il colpo per VizEat è ottimo anche perché porta in casa la partnership, che continuerà, di EatWith con TripAdvisor, che è d’altronde fra i finanziatori.