Sara Moraca

Sara Moraca

Set 13, 2017

Whoppercoin, la criptovaluta di Burger King. Per ora solo in Russia

Il gigante del fast food ha lanciato un programma di fedeltà blockchain, ospitato sulla piattaforma Waves. Whoppercoin sarà utilizzato per premiare i clienti per i loro acquisti e può essere utilizzato per acquistare hamburger in cambio quando sono stati abbastanza accumulati

Whoppercoin. È questo il nome della cripto valuta che Burker King ha lanciato in Russia e che potrà essere scambiata con altre valute digitali. Lo scopo dell’iniziativa per ora non è chiaro, la catena di fast food non ha infatti fornito spiegazioni al pubblico. Potrebbe trattarsi di una trovata pubblicitaria, specie se si pensa che a inizio luglio il marchio aveva già annunciato di voler accettare pagamenti in bitcoin, seppur limitatamente al mercato russo. L’iniziativa è stata lanciata in collaborazione con la piattaforma Waves Community. Per ottenere un token, i clienti devono sborsare 59 rubli, una cifra equivalente a un dollaro americano. La cripto valuta può essere spesa all’interno dei punti vendita russi e al raggiungimento di 1.700 whopper coin il cliente avrà diritto a un panino gratis.

L’opinione degli esperti

Secondo quanto dichiarato alla BBC da Emin Gun Sirer, professore associato alla Cornell University, potrebbe essere interessante applicare la blockchain ai programmi fedeltà: questo favorirebbe nuove logiche di fidelizzazione, pur tenendo conto degli eventuali rischi connessi a un uso non corretto del Whoppercoin, come un suo eventuale utilizzo per il riciclaggio e il pagamento di riscatti. Anche secondo Garrick Hileman, intervistato dall’emittente inglese, sarà difficile che la nuova criptovaluta venga usata al di fuori della catena di fast food: i competitor possono decidere di accettare pagamenti in bitcoin o in altre criptovalute. Anche secondo Hileman, però, l’iniziativa potrebbe dimostrarsi lungimirante per la fidelizzazione della clientela.