Indoor farming, dieci siti da cui iniziare

Lanciarsi nel business delle vertical farm è tutt'altro che semplice. Ecco dieci siti da cui iniziare

Negli Stati Uniti il vertical farming sta esplodendo e anche in Europa (e in Italia) sono molte le startup che si vogliono lanciare in questo business. Ma come ogni altro affare non é così semplice fare profitti, anzi. Come abbiamo scritto in questo articolo le coltivazioni indoor sono molto costose e i margini di profitto, se ci sono, sono minimi. E a meno che l’obiettivo non sia coltivare marijuana in casa, hobby che negli States é ormai molto diffuso, bisogna essere consapevoli del ginepraio in cui ci si sta infilando. La parola d’ordine è “essere preparati”.

Un lavoro di squadra

Come ripetuto da tutti i mentor che lavorano negli acceleratori dedicati al Food&AgTech, la prima cosa da costruire è la squadra. Servono agronomi esperti di coltivazioni fuori suolo, manager che sappiano gestire una azienda e smanettoni alla MacGyver che sappiano fare un po’ di tutto: da installare le luci a led a scrivere il software per la gestione dei livelli di CO2 nell’ambiente.

Prima di partire é utile poi farsi una cultura leggendo quello che altri stanno facendo, dove hanno fallito e avuto successo. AgFunder fa un elenco di 10 siti da cui iniziare.

10 siti per il farming

Upstart University (https://university.upstartfarmers.com/?ref=50) – L’Università organizza corsi per imprenditori agricoli alle prime armi che hanno a che fare con una miriade di questioni: dagli aspetti legali della produzione alla gestione aziendale, dal finanziamento al packaging.

State of the Soil (http://stateofthesoil.com/) – Una piattaforma che offre consigli di marketing (e non solo) agli agricoltori per lanciare sul mercato prodotti di successo.

Association for Vertical Farming (https://vertical-farming.net/) – Una no-profit che raccoglie gli stakeholder del settore. Organizzano corsi ed eventi per diffondere le conoscenze sulle vertical farm e immaginare come sarà il settore nel futuro. Erano presenti a Seeds&Chips.

AgTech Innovation Center (http://agtechinnovationcenter.com/training/) – Una piattaforma online gestita da professionisti con esperienza nelle coltivazioni all’interno di serre. Indoor farming e coltivazioni protette hanno molti punti in comune e c’é molto da imparare da chi gestisce una produzione in serra.

The Vertical Farming Summit (http://www.verticalfarmingsummit.com/) – Hanno trasmesso in streaming la prima conferenza a giugno di quest’anno. Ma presto nuovi eventi saranno disponibili. Basta iscriversi per vedere i video degli eventi passati ed essere aggiornati su quelli futuri.

Agritecture Workshops (http://agritecture.com/workshop) – L’obiettivo di questi eventi é creare una agritecture, una architettura che riesca ad inserire in contesti urbani le coltivazioni verticali. Per questo l’omonimo blog, Agritecture, ha lanciato una serie di workshop interdisciplinari per mettere assieme professionisti con competenze differenti.

Commercial Vertical Farming Workshops (https://farm.one/) – Rob Laing gestisce una vertical farm nel cuore del distretto finanziario di Manhattan. Oltre all’attività agricola Laing tiene anche corsi per chi vuole approcciarsi a questo business o approfondire argomenti specifici, come i micro ortaggi. Per chi si trovasse a New York…

Square Roots (https://squarerootsgrow.com/) – Un acceleratore dedicato alle coltivazioni urbane. Un buon banco di prova per testare quella che magari si crede essere una tecnologia rivoluzionaria.

The Nick Greens Grow Team (https://www.nickgreens.com/) – Nick Greens é un imprenditore del settore che ha la sua vertical farm a Chicago. Sul suo blog é possibile trovare molte informazioni interessanti sul mondo delle vertical farm.

The Open Agriculture Community (http://forum.openag.media.mit.edu/) – Un forum legato alla prestigiosa università di Boston, l’MIT. E’ molto tecnico e verticale, per evitare figuracce meglio limitarsi a leggere i post.