Altolà dalla Ue ai prodotti vegani e vegetariani: “Latte e formaggi sono solo quelli di origine animale”

La Corte di Giustizia dà ragione a un’associazione tedesca e blocca il ricorso a formule come “latte di soia” o “formaggio vegetale”

Storica sentenza della Corte di Giustizia europea: senza latte non esistono né yogurt né formaggi né tantomeno burro o panna. Dunque è proibito, a chi confeziona prodotti puramente vegetali, avvalersi di quelle denominazioni. Per esempio sarà vietato utilizzare la formula “latte di soia”, “latte di mandorla“, “burro di tofu”, “formaggio vegetale” e simili.

La causa

La faccenda era stata sollevata dalla giustizia tedesca sul caso di una società, la TofuTown, che produce e distribuisce alimenti vegetariani e vegani con definizioni del genere. La Verband Sozialer Wettbewerb, un’associazione tedesca che contrasta la concorrenza sleale, riteneva che tali denominazioni violassero la normativa dell’Unione Europea sulle denominazioni per il latte ed i prodotti lattiero-caseari. A nulla è bastata la difesa della società coinvolta: la Corte Ue ha infine deciso che “i prodotti puramente vegetali non possono, in linea di principio, essere commercializzati con denominazioni, come latte, crema di latte o panna, burro, formaggio e yogurt, che il diritto dell’Unione riserva ai prodotti di origine animale”.

Non basta specificare il prodotto vegetale

Non basta: “Ciò vale anche nel caso in cui tali denominazioni siano completate da indicazioni esplicative o descrittive che indicano l’origine vegetale del prodotto in questione”, ha aggiunto la Corte. Le associazioni degli allevatori hanno manifestato la propria soddisfazione convinte che quelle etichette “ingannassero” i consumatori e producessero un danno alle stalle, generando confusione sull’uso della parola latte.

Nulla contro prodotti vegani o vegetariani, insomma, neanche per quelli che somiglino a burro, bevande che ricordino il latte o formaggi. Ma le cose devono essere chiare fin dai nomi, nessun pasticcio onomastico è possibile: “La denominazione latte è riservata esclusivamente ai prodotti della secrezione mammaria normale, ottenuti attraverso una o più mungiture, senza alcuna aggiunta o sottrazione”.

Qual è la miglior serie tv sulle startup? Risponde Upday, l’app per le digital news. | VIDEO

Da “L’isola del tesoro” di Stevenson, alle gradi opportunità che offre Lisbona. L’app per digital news di Axel Springer punta forte sul mobile journalism e sulla qualità del proprio prodotto editoriale

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti