Dal sushi alla Coca-cola, un progetto ci mostra quanto zucchero c’è negli alimenti

SinAzucar è il progetto spagnolo che fotografa gli alimenti che si trovano comunemente nelle nostre case per mostrarci quanto zucchero raffinato effettivamente contengono

Merendine, biscotti, yogurt, bibite gassate, dolciumi: riuscite a immaginare quanti zuccheri contengono? Il progetto fotografico spagnolo SinAzucar punta a far visualizzare la precisa quantità di zucchero raffinato contenuto negli alimenti, affiancando al singolo biscotto le zollette corrispondenti. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità non si dovrebbero assumere più di 50 grammi di zucchero al giorno: il progetto SinAzucar mira a disincentivare il consumo eccessivo di dolciumi e prodotti confezionati (soprattutto tra i bambini) proprio mettendo in bella mostra l’enorme quantità di zuccheri contenuti. Qualche esempio di seguito:

Un bicchiere di yogurt da bere Danone (300ml) contiene 35,7g di zucchero, equivalente a 8,9 zollette.

Un bicchiere di succo di frutta Minute Maid (300ml) contiene 42,9g di zuccher, equivalente a 10,7 zollette.

Un barattolo di salsa di pomodoro (300g) contiene 45g di zucchero, equivalente a 11,25 zollette.

Il 56,8% di un barattolo di Nutella è zucchero

Una lattina di Coca Cola Life (330ml) contiene 19g di zucchero, equivalente a 4,75 zollette.

Una lattina da 473ml di Red Bull contiene 52g di zucchero, equivalente a 13 zollette.

6 pezzi di sushi contengono 12g di zucchero, equivalente a 3 zollette.

Un Toblerone (100g) contiene 59,5g di zucchero, equivalente a 14,9 zollette.

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

DevSecOps: lo sviluppo software agile attento alla sicurezza

Sviluppatori, esperti di sicurezza, reparto IT: tutti devono collaborare per creare software davvero sicuro. Un concetto che si concretizza nel DevSecOps, un modo moderno e veloce per arrivare dall’idea alla produzione senza correre rischi