Al Ninja Camp della comunicazione di Scilla c’è anche una startup competition sul Food

Dal 24 al 26 marzo c’è il “Ninja Camp Powered by Enel”: nella cornice di Scilla365 c’è anche lo SpinUp Award per startup a tema AgroFood e Turismo

Dal 24 al 26 marzo, Scilla ospiterà un raduno di esperti di marketing, comunicazione e impresa:  il ‘Ninja Camp – Dominare i mostri del futuro. Powered by Enel’ si terrà nell’ambito della manifestazione ‘Scilla365’ e accoglierà gli influenzare nel campo del marketing digitale nella cornice del Castello Ruffo di Scilla. La manifestazione verterà su trend e pratiche nei tre temi della manifestazione: brand journalism, food e turismo. All’interno della manifestazione ci sarà spazio anche per le startup: si terrà, infatti, la terza edizione dello SpinUp Award, la competition dedicata all’innovazione del Made in Italy. L’iniziativa promossa dai Giovani Imprenditori di Confindustria del Sud e sviluppata con Angelo Marra e Antonio Prigiobbo, punta a far incontrare giovani imprenditori con investitori.

La startup Competition

Lo SpinUp Award permetterà ai partecipanti di presentarsi ai partner dell’iniziativa, a investitori professionali e alla platea di imprenditori che saranno presenti. Questa edizione consisterà in un premio alla migliore startup per ognuna delle due categorie in gara: la prima è quella AgroFoodTech che intende premiare i migliori servizi e prodotti per la coltivazione, produzione e distribuzione alimentare. La seconda è quella sul Turismo, che copre a 360 gradi tutte le facce dell’accoglienza, dei viaggi e dei servizi per il turista. I vincitori potranno accedere a un’ampia gamma di premi e facilities: dalla possibilità di esporre il proprio prodotto ad importanti eventi del settore, passando per slot di consulenza e accesso aI co-working di TAG.

L’evento

“Il raduno nazionale di Ninja Marketing è stato pensato come un’intensa esperienza formativa, una opportunità di networking e di sviluppo personale e proFessionale – dichiara Mirko Pallera, founder e CEO di Ninja Marketing – Vogliamo inquadrare quelli che sono i benefici, ma anche i rischi che questa trasformazione tecnologica sta portando in modo da poterli affrontare con la giusta preparazione e i migliori strumenti”.

Gli speaker

Prenderanno parte in qualità di speaker sui temi al centro dei workshop incentrati su turismo, food e brand journalism, tra gli altri: Mirko Pallera, Marco Marchetti (Responsabile Digital Marketing e Marketing Sociale Despar Nordest), Luca La Mesa (Top Teacher Ninja Academy), Aldo Pecora (giornalista StartupItalia!), Roberto Zarriello, (giornalista, founder Digital Media), Antonio Castaldo (giornalista Corriere della Sera) e Luca Mastroianni (Country Manager PrestaShop Italia). Un ulteriore momento formativo vedrà poi la presenza dei ragazzi di ‘Casa Surace’. La società di produzione video nata nel 2014 e diventata in poco tempo un autentico fenomeno virale con numeri da capogiro sarà infatti protagonista di un talk.

Qual è la miglior serie tv sulle startup? Risponde Upday, l’app per le digital news. | VIDEO

Da “L’isola del tesoro” di Stevenson, alle gradi opportunità che offre Lisbona. L’app per digital news di Axel Springer punta forte sul mobile journalism e sulla qualità del proprio prodotto editoriale

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti