La piattaforma dei cibi sani e dei produttori bio. Stop My Craving (H-Farm)

Il progetto del team di Sofie Annikki Dralle è uno dei 5 scelti per il secondo Food Accelerator Program e fra i protagonisti della Demo Night

Stop My Craving è un progetto che aiuta gli utenti a trovare alternative salutari all’offerta disponibile basandosi su bisogni e diete personali. Inoltre permette ai piccoli produttori bio di emergere nel mercato del food mettendoli in contatto con chi sta cercando di mangiare e avere uno stile di vita sano. Stop My Craving è fra i 5 progetti del Food Accelerator, il programma di H-Farm, realizzato in partnership con Cisco e sostenuto da Nestlè, Barilla, Granarolo, Carlsberg, De’ Longhi Group, Ecor NaturaSì, insieme allo studio legale LCA. Il team di Stop My Craving (nella foto sotto) è composto da Tania Biral, Victoras Dimtsas, Sofie Annikki Dralle, Federico Megna, Margherita Gazzola. Ecco cosa ha detto a StartupItalia! proprio Sofie Annikki Dralle, ceo e founder.

Stop My Craving

Il team di Stop My Craving. Da sinistra Tania Biral,Victoras Dimtsas, Sofie Annikki Dralle, Federico Megna, Margherita Gazzola

Sofie, di che si occupa Stop My Craving?

«Aiutiamo le persone a trovare snack sani e naturali (anche bevande) in linea con la loro dieta, il loro stile di vita ed eventuali allergie o intolleranze».

Com’è nata l’idea di  Stop My Craving?

«Alcuni anni fa mi ritrovai bloccata in casa a causa di un infortunio alla schiena ed iniziai ad avere brutte abitudini in fatto di alimentazione. Mi trovavo di continuo a desiderare prodotti che non avevo a portata di mano e a mangiare qualsiasi cosa trovassi intorno a me. Così mi venne l’idea di non rinunciare a queste mie “voglie”, ma di cercare di soddisfarle nel modo giusto, con prodotti più salutari. Non potendo muovermi più di tanto, mi risultava però molto difficile trovare alternative sane al cibo spazzatura che mi circondava nei supermercati vicino casa. I piccoli produttori di cibo sano infatti devono pagare prezzi incredibilmente elevati per essere esposti nei negozi, (motivo per cui certi prodotti si trovano solo online) e quindi si finisce per diventare pazzi nel trovare ciò che veramente si desidera, cercando per ore di negozio in negozio, senza risultato».

…e quindi l’idea di una piattaforma…

«La soluzione che ho trovato è stata lo sviluppo di una piattaforma dove si possono trovare solo spuntini sani e bevande salutari, che vengono velocemente consegnati dove meglio si desidera. Facciamo consegne in tutta Europa».

Che impressioni hai avuto dal percorso di accelerazione in H-Farm?

«Il percorso fatto in H-Farm è stato molto prezioso. Abbiamo conosciuto persone fantastiche che ci hanno aiutato a migliorare il nostro e-commerce e a proporci in maniera più efficace sul mercato… ma adesso dobbiamo iniziare a camminare da soli. Grazie ad H-Farm abbiamo ora tutti gli strumenti che ci servono per lanciare al meglio la nostra piattaforma e siamo alla ricerca di un ulteriore finanziamento di 300 mila euro per aprire nuovi uffici in Nord e Sud Europa».

Road to #SIOS17 | Musement: ecco come tre italiani hanno ripensato al modo di fare vacanza

Tre amici e un’intuizione geniale: storia della startup italiana che ripensa le esperienze di viaggio. In attesa del nuovo StartupItalia! Open Summit di dicembre 2017 intervista a Claudio Bellinzona di Musement, una delle dieci startup finaliste dell’ultimo SIOS

Brandless, il supermercato digitale senza marchi (dove costa tutto 3 dollari)

L’obiettivo è democratizzare l’accesso a prodotti di livello proponendo un prezzo corretto e sostenibile, dicono i fondatori. Al posto di loghi e marchi le principali caratteristiche dei prodotti. E presto arriveranno nuove linee, sempre a prezzo fisso e “no brand”

Android 8.0, nome in codice: Oreo

Rispettata la tradizione dei dolcetti anche nella nuova release del sistema operativo mobile di Google. Che porta in dote novità per velocità e sicurezza

Zooppa lancia il primo contest per video VR a 360°. Ecco come partecipare

C’è tempo fino al 16 ottobre, saranno selezionati i migliori video promozionali o di storytelling girati con tecnologia 360° e della durata massima di 120 secondi
Garmin è partner tecnologico dell’iniziativa e mette in palio 5 Camere VIRB 360

DevSecOps: lo sviluppo software agile attento alla sicurezza

Sviluppatori, esperti di sicurezza, reparto IT: tutti devono collaborare per creare software davvero sicuro. Un concetto che si concretizza nel DevSecOps, un modo moderno e veloce per arrivare dall’idea alla produzione senza correre rischi