McDonald’s UK prende in giro gli hipster del caffè in un video esilarante

Un italiano abituato alla tazzina del bar potrebbe non cogliere l’imbarazzo della scelta che c’è in Inghilterra sulle varietà di “frappuccini” e altre bevande a base di caffè. Ma il video di McDonald’s UK fa ridere comunque

Noi italiani, forse, non ne cogliamo immediatamente l’ironia: eppure il nuovo video che la divisione inglese di McDonald’s ha diffuso su YouTube è veramente esilarante, ed esprime in modo ineccepibile la varietà di scelta  – a volte eccessiva – che in una città come Londra si può avere su una bevanda a base di caffè. Chiunque sia stato in Inghilterra se lo ricorderà: le caffetterie possono essere molto chic e molto lontane dal nostro tradizionale bar italiano dove entrare e consumare un caffè in pochi minuti. La stessa sensazione sembra che l’abbiano avuta anche in McDonald’s UK: in questo video ci si fa gioco di tutti i locali “hipster” in cui il caffè è troppo costoso, troppo elaborato, o semplicemente troppo complicato da ordinare.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

15 cibi che vi faranno eliminare lo stress (secondo Forbes)

In un libro tutte le proprietà degli alimenti più strani – ma buoni – da inserire nella vostra dieta quotidiana. Come le noci del Brasile che…

Caffè, addio inquinante usa e getta: arriva la capsula ricaricabile

WayCap è una capsula per caffè ricaricabile (con la miscela) all’infinito. Fa risparmiare, è compatibile con Nespresso. E sta avendo un buon successo su Kickstarter

Coltivare in casa funghi nati dai fondi di caffè, l’idea di Recofunghi

Questa startup della Basilicata ha inventato un modo per ridurre gli sprechi e dare nuova vita agli scarti del caffè grazie a un kit utilizzabile in appartamento

Aumento di capitale da 30M per Satispay, già raccolti 14 milioni. Obiettivo: mercato estero

Risorse da record per la startup italiana dei pagamenti digitali fondata da Alberto Dalmasso, Dario Brignone e Samuele Pinta. I fondi raccolti saranno destinati all’internazionalizzazione del prodotto. A partire dalla Germania

Chi compra l’usato guadagna 900 euro all’anno. Intervista alla CEO di Subito.it

Secondo l’Osservatorio 2016 Second Hand Economy condotto da DOXA, la compravendita dell’usato cresce di €1 miliardo nel 2016 e ora vale l’1,1% del PIL. Abbiamo sentito Melany Libraro per capire come cambiano le abitudini degli italiani

La centrifuga di Iscleanair ripulisce l’aria dagli inquinanti senza usare filtri

La scaleup, che è inserita nel programma di accelerazione Eit Digital, propone un dispositivo in grado di migliorare la qualità degli ambienti interni ed esterni, sfruttando l’abbattimento in acqua. La sua soluzione può aiutare anche la rigenerazione urbana