Il papà dell’auto senza pilota sta creando un gruppo per inventare la cucina del futuro

Un misterioso annuncio di lavoro lancia segnali sulla nuova scommessa di Sebastian Thrun, una delle star della Silicon Valley: “Rivoluzioneremo il modo di preparare pasti quotidiani e salutari”

Sebastian Thrun, classe 1967, è stato uno dei pezzi forti di Google. Esperto di intelligenza artificiale e robotica, è stato il papà dell’auto a guida autonoma e anche uno dei primi a lanciare il laboratorio di Google, Google X, poi nel 2015 semplicemente ribattezzato X. Insomma, una superstar della Silicon Valley con la mente sempre in movimento. Nel 2012 ha lasciato Big G e battezzato Udacity, una startup per l’educazione online, e poi KittyHawk, una compagnia dedicata alle auto volanti collegata al cofondatore di Google Larry Page. Dopo un curriculum lungo così, adesso il cinquantenne di Solingen (è nato in Germania) intende dedicarsi al food. Vuole, anzi, reinventare l’esperienza della cucina per come la conosciamo.

Sebastian Thrun

Il nuovo fronte è il cibo

Thrun ha appena pubblicato una call destinata ad esperti di robotica (come lui, d’altronde) che dovranno collaborare per un misterioso food technology project nell’ambito della preparazione dei pasti. Qualcosa, è proprio il caso di dirlo, bolle in pentola. “Sto mettendo in piedi un gruppo di ingegneri, designer e specialisti di prodotto per sviluppare tecnologie innovative nel settore della preparazione – ha spiegato l’ex Google nell’annuncio di lavoro – stiamo lavorando a soluzioni che modernizzino il modo in cui ci prepariamo quotidianamente i pasti salutari e gustosi a casa”.

Thrun all’epoca del lavoro in Google X

Una cucina mobile?

Insomma, dal boom del food delivery e dei cibi alternativi (come gli Impossible Burgers o la non-maionese Hampton Creek) si potrebbe presto passare alla sostanza: cioè all’esperienza culinaria di per se stessa che nessuna startup ha ancora toccato da vicino a parte qualche gadget qui e lì. Secondo una fonte molto vicina all’imprenditore, Thrun sarebbe ossessionato dall’idea della cottura a vapore o qualcosa del genere. Fra le figure ricercate c’è anche uno sviluppatore mobile, il che lascia pensare a una cucina intelligente in grado di fare tutto da sola attraverso le nostre istruzioni via app.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aumento di capitale da 30M per Satispay, già raccolti 14 milioni. Obiettivo: mercato estero

Risorse da record per la startup italiana dei pagamenti digitali fondata da Alberto Dalmasso, Dario Brignone e Samuele Pinta. I fondi raccolti saranno destinati all’internazionalizzazione del prodotto. A partire dalla Germania

Chi compra l’usato guadagna 900 euro all’anno. Intervista alla CEO di Subito.it

Secondo l’Osservatorio 2016 Second Hand Economy condotto da DOXA, la compravendita dell’usato cresce di €1 miliardo nel 2016 e ora vale l’1,1% del PIL. Abbiamo sentito Melany Libraro per capire come cambiano le abitudini degli italiani

La centrifuga di Iscleanair ripulisce l’aria dagli inquinanti senza usare filtri

La scaleup, che è inserita nel programma di accelerazione Eit Digital, propone un dispositivo in grado di migliorare la qualità degli ambienti interni ed esterni, sfruttando l’abbattimento in acqua. La sua soluzione può aiutare anche la rigenerazione urbana