La startup che tiene sotto controllo gli alberi di ulivo con un dispositivo Iot. Elaisian

Elaisian ha sviluppato un dispositivo per il monitoraggio delle colture d’ulivo. E’ uno dei 10 progetti accelerati a StartupBootCamp FoodTech

Un servizio di agricoltura di precisione che rivoluziona e ottimizza i processi di coltivazione dell’olio. Elaisian è una startup che ha sviluppato un un algoritmo agronomico. A che serve? A consigliare i produttori di olio sulla migliore azione da fare nel momento ideale. Obiettivo? Riduzione dei costi e incremento della produzione. Il progetto ruota intorno ad un dispositivo dal quale ogni produttore ha un accesso alla piattaforma su dove riceve tutte le informazioni necessarie. Consigli su quando e come intervenire sia sulla coltivazione quotidiana e sia per casi di allarme tramite notifiche, SMS o mail. Elaisian è un progetto innovativo fra i 10 selezionati da StartupBootCamp FoodTech per il programma di accelerazione. Di questo e altro abbiamo parlato con Giovanni Di Mambro, coo (nel team Damiano Angelici, ceo, e Gabriele Allegrini, cto).

Elaisian

Il team di Elaisian: Giovanni Di Mambro, coo, Damiano Angelici, ceo, Gabriele Allegrini, cto

Giovanni, di che si occupa Elaisian?

«Elaisian è un progetto di agricoltura di precisione, esattamente precision farming. Abbiamo sviluppato un dispositivo Iot che, in un uliveto, collocato su un albero ogni 500, rileva pioggia, umidità, dati relativi alla vitalità dell’albero e alla composizione del terreno. Il nostro algoritmo permette al software di fare previsioni sul momento migliore per la coltivazione. Ottimizza insomma i processi di produzione ed è moto utile anche per prevenire le malattie».

Quando è nato il progetto?

«Elaisian è nato a novembre 2016. Damiano Angelici, il nostro ceo, è anche un produttore di olio».

Parliamo del percorso di accelerazione a StartupBootCamp FoodTech.

«Sono stati mesi molto utili, abbiamo accelerato tanti processi. Determinanti le attività di mentorship e i workshop».

I prossimi passi.

«Al momento 10 produttori di olio utilizzano il nostro dispositivo. L’obiettivo è consolidare il prodotto e nel 2018 andare in Spagna».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le 6 startup finaliste di .itCup Registro 2017

Dalle 110 candidature arrivate per la sesta edizione della .itCup organizzata dal Registro.it sono stati selezionati i progetti innovativi che parteciperanno alla .itCup School a Pisa. E che il 26 ottobre saranno in finale a Roma

Negli Stati Uniti arriva il primo avvocato-robot al mondo. Ed è gratuito

Il robot, che si chiama DoNotPay, in realtà è un’intelligenza artificiale in forma di chatbot e offre consulenza gratuita a chi non può permettersi un legale in carne e ossa. Nei due anni di sperimentazione ha contestato 375mila multe per il parcheggio

I vincitori della prima edizione: “Siamo cresciuti grazie a Start To Be Circular”

Grazie alla call di Fondazione Bracco la startup Orthoponics ha acquisito le giuste competenze per conquistare il mercato. Scadenza il 3 di novembre. In palio un premio del valore di 10.000 euro e l’ingresso nell’incubatore SpeedMiUp

Botnet, Microsoft combatte Fancy Bear in tribunale

Per fronteggiare l’offensiva cibernetica che si presume giunga dalla Russia, a Redmond hanno scelto un’arma non convenzionale. I cyber-criminali sono colpiti a suon di carte bollate, e la loro botnet smantellata in tribunale