La startup che tiene sotto controllo gli alberi di ulivo con un dispositivo Iot. Elaisian

Elaisian ha sviluppato un dispositivo per il monitoraggio delle colture d’ulivo. E’ uno dei 10 progetti accelerati a StartupBootCamp FoodTech

Un servizio di agricoltura di precisione che rivoluziona e ottimizza i processi di coltivazione dell’olio. Elaisian è una startup che ha sviluppato un un algoritmo agronomico. A che serve? A consigliare i produttori di olio sulla migliore azione da fare nel momento ideale. Obiettivo? Riduzione dei costi e incremento della produzione. Il progetto ruota intorno ad un dispositivo dal quale ogni produttore ha un accesso alla piattaforma su dove riceve tutte le informazioni necessarie. Consigli su quando e come intervenire sia sulla coltivazione quotidiana e sia per casi di allarme tramite notifiche, SMS o mail. Elaisian è un progetto innovativo fra i 10 selezionati da StartupBootCamp FoodTech per il programma di accelerazione. Di questo e altro abbiamo parlato con Giovanni Di Mambro, coo (nel team Damiano Angelici, ceo, e Gabriele Allegrini, cto).

Elaisian

Il team di Elaisian: Giovanni Di Mambro, coo, Damiano Angelici, ceo, Gabriele Allegrini, cto

Giovanni, di che si occupa Elaisian?

«Elaisian è un progetto di agricoltura di precisione, esattamente precision farming. Abbiamo sviluppato un dispositivo Iot che, in un uliveto, collocato su un albero ogni 500, rileva pioggia, umidità, dati relativi alla vitalità dell’albero e alla composizione del terreno. Il nostro algoritmo permette al software di fare previsioni sul momento migliore per la coltivazione. Ottimizza insomma i processi di produzione ed è moto utile anche per prevenire le malattie».

Quando è nato il progetto?

«Elaisian è nato a novembre 2016. Damiano Angelici, il nostro ceo, è anche un produttore di olio».

Parliamo del percorso di accelerazione a StartupBootCamp FoodTech.

«Sono stati mesi molto utili, abbiamo accelerato tanti processi. Determinanti le attività di mentorship e i workshop».

I prossimi passi.

«Al momento 10 produttori di olio utilizzano il nostro dispositivo. L’obiettivo è consolidare il prodotto e nel 2018 andare in Spagna».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking, due milioni di euro a 7 startup del turismo sostenibile

Alla call hanno partecipato quasi 700 startup provenienti da 102 Paesi. Il finanziamento più importante a Backstreet Academy che ha ottenuto 400K. L’obiettivo era individuare società in grado di trovare soluzioni nel settore del turismo globale, in particolare sotto il profilo della protezione dell’ambiente

Facebook e YouTube lavorano contro la propaganda terroristica sulle loro piattaforme

Il social per eccellenza e il portale di videosharing si attrezzano per fare fronte alla minaccia estremista con un misto di tecnologia e buon senso: il riconoscimento automatico spesso non basta a eliminare i contenuti pericolosi

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito