Questo nuovo modo di cucinare vi libera dallo stress di pensare a cosa mettere in tavola

Le fondatrici di Food52, Amanda Hesser e Merrill Stubbs, hanno progettato un metodo per preparare nel week-end i pasti dell’intera settimana

La vita frenetica a cui siamo abituati ci fa tralasciare tantissime cose. Tra queste c’è anche cucinare. È molto difficile trovare il tempo da dedicare alla preparazione dei pasti, tanto meno ad una pianificazione creativa dei menu. Ma per quelli che scelgono un’alimentazione sana e vogliono ritagliarsi del tempo per cucinare, c’è un nuovo modo. Le fondatrici della società di media Food52, Amanda Hesser e Merrill Stubbs, hanno scritto un libro, A New Way to Dinner. Il sistema di preparazione progettato da Hesser e Stubbs ha lo scopo di semplificare il processo di spesa, pianificazione del menù e cottura dei cibi.

crop-2-full-food52-new-way-to-dinner_overnight-roast-pork

La parte più difficile? Decidere cosa cucinare

Il libro consiglia ai lettori di investire un paio d’ore nel fine settimana per creare pasti, sughi e condimenti da abbinare poi per tutta la settimana. Le autrici, entrambe madri di bambini piccoli, hanno adattato la loro esperienza di vita alla cucina. “Quando il nostro lavoro è iniziato a decollare e le nostre famiglie sono cresciute, ci siamo trovate di fronte a tempistiche molto strette” dice Hesser. Le imprenditrici si sono rese conto che se loro stesse avevano bisogno di un nuovo sistema per cucinare, forse molte altre persone impegnate avevano lo stesso problema. “Cucinare non è la parte più difficile – spiega Stubbs – è decidere cosa fare, progettare le cene di un’intera settimana, fare la lista della spesa, e poi fare tutta la preparazione in modo organizzato”.

IMG_2285

Prepare per tutti i giorni della settimana

Ciascuno dei piani stagionali contiene il valore nutritivo di una settimana (cinque cene più una manciata di pranzi), il piano di cottura, una lista della spesa, e una serie di ricette. “L’intero obiettivo è quello di rendere il vostro tempo in cucina ben speso. Facciamo un esempio: se tritate le cipolle, lo fate una sola volta per tutti i piatti della settimana” racconta Stubbs. Il libro è diviso in quattro stagioni, ognuna delle quali ha quattro piani di una settimana, due scritte da Stubbs e due da Hesser. Strutturato per una famiglia di quattro persone, le autrici sottolineano che il loro sistema è progettato con flessibilità, per più o meno persone. “Si tratta semplicemente di insegnare le abilità che possono essere applicate e adattate al vostro gusto” dice Stubbs. Ma c’è una cosa non negoziabile, secondo Hesser: “Tenere pulito il piano di lavoro. Nessuno vuole terminare una sessione di cottura con un’enorme pila di piatti da lavare”.

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

SeaSeeker, la maschera realizzata con Snapchat che scatta foto sott’acqua

È la versione subacquea degli occhiali Spectacles del social network del fantasmino. Può essere immersa per 30 minuti e fino a 45 metri di profondità per regalare ai turisti ricordi esclusivi delle loro esperienze in vacanza

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti