La Coop venderà in Svizzera hamburger e polpette a base di insetti

La catena di supermercati si appoggerà ad Essento, startup elvetica che produce cibo a base di insetti

La carne di manzo è deliziosa, ma la sua produzione potrebbe portare nel lungo periodo all’esaurimento delle risorse del nostro pianeta. Di conseguenza, molti chef e rivenditori sono alla ricerca di alternative e stanno per sperimentare alcuni piatti a base di insetti. Da maggio 2017 la Coop della Svizzera, uno dei più grandi rivenditori all’ingrosso del Paese, inizierà a vendere in alcune località “hamburger” e “polpette” composte da larve. Coop sarà partner di Essento, una startup svizzera che commercia cibo a base d’ insetti. L’azienda prevede di ampliare nel tempo la gamma di prodotti composti da insetti. Il co-fondatore di Essento, Christian Bärtsch, racconta che gli hamburger e le polpette di insetti saranno a disposizione dei clienti nella sezione carne surgelata. Fino a poco tempo fa, l’ufficio per la sicurezza alimentare della Svizzera doveva dare un permesso speciale ai rivenditori che volevano vendere prodotti che contengono insetti. Ma nel mese di dicembre, lo stesso ufficio ha fatto sapere che tutto può essere venduto, a patto che si rispettino le normali norme di sicurezza alimentare.

coop insekten burgermid res

Dopo questa svolta in Svizzera, altre startup stanno sperimentando cibi a base d’insetti. Una società di San Francisco, Tiny Farms, offre kit agricoli in modo che le persone possano raccogliere insetti commestibili in casa. Nel 2016 il famoso chef Kyle Connaughton ha avviato una partnership con un’azienda di Brooklyn, Exo, per creare barrette proteiche utilizzando la farina di grillo. Secondo queste startup, le proteine degli insetti sono più sostenibili rispetto alla carne. Certo, “larve d’insetti” può non sembrare molto appetitoso, ma Bärtsch ha spiegato che Essento sta cercando di cambiare l’atteggiamento dei consumatori: “La collaborazione con una grande catena di supermercati ci consentirà di raggiungere un vasto gruppo di clienti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Exit per Tilt, l’app di social payment comprata da Airbnb per 12 milioni

Airbnb ha versato 12 milioni in cash nelle casse startup che facilita lo scambio di soldi tra persone via mobile, ma tra decine in bonus per i fonunders e scambi di quote l’ammontare totale dell’operazione ammonterebbe a 60 milioni

«Amazon dominerà presto il fintech», dice un boss di Andreessen Horowitz

Secondo Alex Rampell, general partner della società di venture capital Usa che è tra i maggiori investitori (tra gli altri) di Facebook, Amazon (con già 23 milioni di utenti che usano la sua piattaforma di pagamento) ha una strategia precisa per dominare presto il fintech

Disney ha acquisito MakieLab, la startup della prima bambola stampata in 3D

MakieLab dal 2012 produce giocattoli con la fabbricazione digitale. La famosa casa di intrattenimento per bambini l’aveva già accolta nel suo programma di accelerazione nel 2015 e ora ne assorbirà tecnologia e piattaforma

Perché per un mese, ogni martedì, siamo usciti dalla nostra redazione (e non finisce qui)

Siamo bravi con le parole, ma ci piace di più fare: così è nato un format di networking “leggero” e anche un po’ “carbonaro”. Le quattro colazioni The Next Tech a Milano con le startup sono state utili? Chiedete pure feedback a chi c’era