5 regole da seguire per non ingrassare troppo durante le feste

Il Natale e il cenone di San Silvestro vi fanno preoccupare per la linea? Ecco alcuni consigli per non prendere chili di troppo

Siamo nel pieno delle Feste di Natale, con pasti infiniti e ipercalorici a scandire le giornate. Se siete preoccupati per la vostra dieta o semplicemente desiderate mangiare più sano, sappiate però che anche a Natale si può fare attenzione e trattare il proprio corpo in maniera migliore. Come? Iniziando dallo zucchero. Gli studi suggeriscono infatti di frenare il consumo di dolci e di alimenti zuccherati, piuttosto che di cibi grassi e salati.

Decenni di ricerche hanno indicato che lo zucchero è il vero colpevole quando si parla di aumento del peso. Se non abbiamo un buon bilanciamento tra proteine e grassi, il nostro corpo tenderà ad avere diversi problemi, e non solo di chili superflui. Tutti i carboidrati (pane, cereali, patate) sono suddivisi in glucosio, che circola nel nostro sangue e ci dà energia. Gli zuccheri vengono ripartiti velocemente e tendono ad aumentare drammaticamente il glucosio nel sangue. Secondo il Centers for Disease Control and Prevention, la maggior parte delle calorie che le persone accumulano sono sempre derivate da alimenti come cereali, barrette di cereali, pane e dolci, dove lo zucchero è parte integrante.

Natale

Per mantenere la linea durante le feste ecco alcune linee guida

  1. Tenere sempre a portata di mano le verdure. Devono essere il fulcro dei vostri pasti.
  2. Fare piccoli spuntini con la frutta secca. Dato che sono ad alto contenuto di proteine, le noci possono aiutare a stabilizzare i livelli di zuccheri nel sangue. Sono anche una buona fonte di fibre, aiutano la digestione e regalano la sensazione di sazietà.
  3. Ridurre l’aggiunta di zuccheri e carboidrati raffinati. Le diete ad alto contenuto di zuccheri e carboidrati raffinati (riso bianco, snack dolci, pane bianco) e basso contenuto di cereali integrali (riso, grano intero) sono stati collegati a problemi di salute, mentre le diete ricche di cereali integrali e povera di carboidrati raffinati hanno dato risultati più positivi.
  4. Incorporare nella dieta pesci grassi. Il salmone, ad esempio, è ricco di grassi omega-3, che aiutano a proteggere le nostre membrane cellulari, la struttura che protegge i componenti interni dall’ambiente esterno. Sono anche gli elementi costitutivi degli ormoni che regolano la coagulazione del sangue e le infiammazioni di varia natura.
  5. Mangiare avocado. L’avocado è a basso contenuto di zuccheri e ricco di fibre. Quindi, aggiungete un paio di fette di questo frutto a colazione. Il vostro corpo vi ringrazierà.

Se Trump è alla Casa Bianca non è merito delle bufale sul web, dice questo studio di Stanford

Secondo una ricerca condotta da due economisti della Stanford University e della New York University, le bufale condivise sui social nel periodo pre-elettorale non sono state decisive nell’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca: le persone nemmeno le ricordavano

Intesa Sanpaolo e Federico II creano un hub per fare open innovation al Sud

Il progetto del Gruppo Intesa, all’interno del Campus che ospita la iOs Academy di Apple, vuole creare sinergie tra l’Università e imprese. Due gli obiettivi principali del nuovo polo: ridurre la disoccupazione e fermare la fuga dei cervelli