I 10 migliori ristoranti di lusso in Italia secondo TripAdvisor

Ecco i vincitori dei TripAdvisor Travellers’ Choice Restaurants 2016, con la top 10 dei ristoranti di lusso d’Italia, secondo i clienti

Se state visitando una nuova città e non vi siete documentati sul dove mangiare, consultare TripAdvisor è la scelta per salvare pranzo e cena. Anche quest’anno il portale specializzato nella pianificazione e prenotazione dei viaggi, ha premiato i migliori ristoranti di lusso italiani. Per determinare i vincitori è stato utilizzato un algoritmo che ha analizzato le recensioni, filtrandole per quantità e qualità, considerandole per un arco di tempo di 12 mesi. Se siete dei gourmand e non vi spaventa spendere più di 70 euro a pasto, iniziate a prendere nota di questi 10 indirizzi.

I 10 migliori ristoranti di lusso in Italia

Don Alfonso 18901. Ristorante Don Alfonso 1890, Sant’Agata sui Due Golfi, (NA)

Per i viaggiatori di TripAdvisor il ristorante di lusso migliore è Don Alfonso 1890. “Se c’è un posto dove puoi restare senza parole… eccolo, non c’è nulla dato al caso e non c’è un qualcosa che non sia eccellente” commenta un viaggiatore. Guidato dallo chef Ernesto Iaccarino, “Il Don Alfonso 1890 interpreta la cucina mediterranea moderna e il servizio al cliente in senso ampio per noi è un must. Ovviamente le opinioni dei nostri ospiti sono molto preziose e stimolanti, TripAdvisor è un utilissimo strumento per monitorarle” ha commentato lo chef del ristorante.

Da Vittorio2. Da Vittorio, Brusaporto (BG)

Era il 1966: Vittorio Cerea insieme alla moglie Bruna decidono di aprire il Da Vittorio nel cuore di Bergamo. Quest’anno il ristorante ha festeggiato i 50 anni di attività, coronati anche dal secondo posto nella classifica creata anche grazie ai clienti. Il Da Vittorio vanta tre stelle Michelin, grazie alla salda guida della signora Bruna e dei suoi cinque figli.

Ristorante Esplanade3. Ristorante Esplanade, Desenzano del Garda (BS)

Sono ben 651 le recensioni che definiscono questo ristorante “Eccellente”. Al terzo posto della classifica troviamo Ristorante Esplanade, un luogo che seduce gli utenti per qualità, competenza e passione trasmessa dal proprietario, sommelier, ai clienti.

Ristorante Riviera4. Riviera, Venezia (VE)

Perde il primato tra i 10 ristoranti di lusso conquistato nel 2015, ma resta nelle alte posizioni della classifica. Il Riviera è da molti considerato non solo un ottimo ristorante, ma anche uno dei luoghi in cui cenare o pranzare con il conforto di una vista davvero emozionante. I piatti sono molto curati e si basano su carne e pesce, più qualche grande classico veneziano.

Ristorante Villa Crespi5. Ristorante Hotel Villa Crespi, Orta San Giulio (NO)

Benvenuti nel regno di Antonino Cannavacciuolo. Lo chef che salva le “Cucine da Incubo qui vi coccola tra sapori semplici, materie prime di altissima qualità e ricercatezza. In una cornice incantevole, potrete gustare uno dei percorsi enogastronomici più esaltanti che il mercato italiano possa offrire al momento. Per gli utenti di TripAdvisor il ristorante di Cannavacciuolo è solo quinto.

Ristorante Uliassi6. Uliassi, Senigallia (AN)

Mauro Uliassi non è diventato chef seguendo corsi di cucina. Lui ha iniziato nel bar dei genitori. La sua cucina è espressione della sua esperienza di vita, mista all’influenza del severo chef Cordon Bleu Luca Capannari. Oggi il ristorante Uliassi richiama file di clienti e vanta due stelle Michelin. La cucina di mare qui diventa molto tecnica ed esuberante.

Osteria Francescana7. Osteria Francescana, Modena (MO)

Nonostante sia stato eletto il miglior ristorante al mondo nella classifica “50 Best Restaurant“, per gli utenti di TripAdvisor la posizione giusta per il regno dello chef Massimo Bottura è la numero sette. Lui che ha reinventato la lasagna, che l’ha raccontata attraverso i suoi suoni a un robot, non è riuscito a balzare sul podio e a conquistare i cuori (e gli stomaci) degli utenti.

Ristorante Piazza Duomo8. Piazza Duomo, Alba (CN)

Per Enrico Crippa, chef del tri-stellato ristorante Piazza Duomo, la cosa più difficile da fare è il pane. Quest’anno si è piazzato al 17esimo posto della “50 best restaurant”, ma nella Travellers’ Choice Restaurants 2016 si è classificato ottavo. Crippa ha tradotto la filosofia giapponese nella nostra cultura culinaria, ma oggi non ha paura di sperimentare con l’orto e con le sue radici: la cucina piemontese.

Ristorante La Pergola9. La Pergola, Roma (RM)

Solo nono il ristorante di Heinz Beck: il tedesco stregato dall’Italia continua a presidiare i fornelli del ristorante Alla Pergola. Tre stelle Michelin per una cucina italiana semplice eppure sofisticata. “Nella mia cucina non c’è un ingrediente, una cottura o una tradizione che appartenga al Paese dove sono nato”, spiega lo chef tedesco.

Ristorante Il Buco10. Ristorante Il Buco, Sorrento (NA)

Al decimo posto ancora un ristorante campano: siamo a Il Buco, ristorante di Sorrento che ha conquistato 803 giudizi “eccellenti” su TripAdvisor. Per Rosaria F “perfetto”, è “l’aggettivo più adatto per descrivere ogni singolo aspetto di questo ristorante”.

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti