Dinner in the Sky sceglie i vini di wineOwine per cenare a 50 metri di altezza

Anche a Roma la risto-piattaforma sospesa nel vuoto. Partner dell’iniziativa la startup che seleziona e vende online bianchi e rossi introvabili

Più di 200 vini di 33 piccoli produttori, i menu di 17 chef di fama internazionale. A 50 metri di altezza. Proprio così, a 50 metri di altezza. Legati, assicurati con moschettoni (tipo alpinista), ma sempre a 50 metri di altezza. Dopo Vienna, Dubai, Sidney, Helsinki, anche a Roma (dal 15 settembre al 1 ottobre, al Laghetto dell’EUR) arriva Dinner in the Sky. Il gusto dell’alta cucina su una risto-piattaforma sospesa. La selezione dei vini? E’ affidata a wineOwine, startup che vende attraverso un portale e-commerce vini di qualità di piccoli produttori italiani selezionati da un team di esperti. Un altro punto messo a segno: la startup di Federico De Cerchio ed Eros Durante è infatti partner ufficiale dell’iniziativa nata dalla mente di Uldis Kalnins, imprenditore estone. 

Leggi anche: Vino, 800mila euro per wineOwine (da LVenture e business angel)

 

wineOwine

Federico De Cerchio ed Eros Durante, founder di wineOwine

Dal 15 settembre al 1 ottobre, insomma, a pochi metri dal Laghetto dell’Eur, si potrà partecipare a 4 sessioni gourmet: brunch, lunch, wine tasting  e dinner durante i quali si avrà la possibilità di scoprire vini eccezionali, frutto del cuore e del talento dei piccoli produttori italiani che wineOwine scopre e seleziona giorno per giorno e che si trovano già disponibili alla vendita sul portale. Sono 33 i produttori (su un totale di 200 etichette in catalogo) selezionati da wineOwine per Dinner in the Sky.

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

DevSecOps: lo sviluppo software agile attento alla sicurezza

Sviluppatori, esperti di sicurezza, reparto IT: tutti devono collaborare per creare software davvero sicuro. Un concetto che si concretizza nel DevSecOps, un modo moderno e veloce per arrivare dall’idea alla produzione senza correre rischi