Questa startup norvegese produce cibo per pesci e vince 100k. MiniPro

Il progetto di Ingmar Høgøy si aggiudica un milione di corone norvegesi all’Angel Challenge Bergen Finale (Startup Extreme 2016)

Angel Challenge è un programma di accelerazione di due mesi dedicato agli investitori. Ogni anno organizza Startup Extreme, tre giorni a Bergen con investitori, media, aziende. All’interno dell’appuntamento l’Angel Challenge Bergen Finale, un contest dedicato alle migliori startup tecnologiche, che quest’anno ha messo in palio un milione di corone norvegesi (circa 100 mila euro). Ad aggiudicarselo MiniPro, azienda che si occupa di produrre alimenti per gli avannotti, i pesci appena nati, sfruttando le potenzialità dell’acquacoltura. La startup, che non ha nemmeno un sito Internet, è riuscita a sbaragliare progetti che si davano già per vincenti, come MillaSays, startup che progetta applicazioni per i bambini con difficoltà di linguaggio, e Easybnb, startup che strizza l’occhio ad Airbnb. Come ha sottolineato recentemente l’Unione Europea in un paper, l’acquacoltura rappresenta uno dei mercati più floridi nel futuro, non solo esistono numerosi fondi a cui possono accedere startup e aziende decise a investire sul settore, ma in Italia il mercato è ancora per buona parte scoperto e  sono diverse le opportunità da cogliere.

MInipro


Ingmar Høgøy, CEO di MiniPro – credits twitter.com

Uno stile diverso di innovazione

La scelta di premiare MiniPro sembra mettere in luce la volontà della Norvegia di di voler investire nei settori dove la nazione presenta mercati già consolidati: oil & gas, settore logistico e ittico. Una scelta di questo tipo può essere particolarmente sensata, perché gli imprenditori conoscono i mercati di riferimento e possono eventualmente cogliere segmenti scoperti  o per cui l’offerta non è adeguata alle richieste di mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Banca etica stanzia 90K per progetti di promozione culturale (per il crowdfunding)

Fino al 26 maggio è possibile partecipare alla selezione di 15 progetti da inserire sulla piattaforma di Produzioni dal Basso. Il bando è aperto a proposte di produzioni culturali che promuovono la sostenibilità sociale, ambientale o nuove forme di cittadinanza attiva

Ocean Cleanup ripulirà il Pacifico dalla plastica a partire dal 2018

La startup di Boyan Slat ha implementato una barriera galleggiane in grado di concentrare tutto l’inquinamento plastico e permetterne il recupero. Il sistema sarà impiegato nel Great Pacific Garbage Patch, uno dei più consistenti accumuli di immondizia marina al mondo

Impact Hub Milano cerca 5 startup a impatto sociale. IHM Acceleration

Fino al 25 giugno l’incubatore milanese concentrato sull’impact investing seleziona i cinque migliori progetti d’impresa nel campo dell’impatto sociale e ambientale e beneficiare di risorse in denaro e servizi in cambio di equity