Eccellenze made in Sicilia: SanLorenzo Mercato, un gastro-hub a Palermo

Nove botteghe, eccellenze gastronomiche della Sicilia, filiera cortissima. Ma anche ristorazione e hub culturale con showcooking, chef e degustazioni. L’esempio (a Palermo) di SanLorenzo Mercato

Si chiama SanLorenzo Mercato ed è, di fatto, la Sicilia del food a chilometro zero, che viaggia in cucina tra prodotti tipici, bio ed eccellenze gastronomiche locali. Un mercato coperto che non ospita solo cibo, ma è capace anche di inventarsi hub culturale. Nato al 288 di via San Lorenzo, a Palermo, nei locali di un’antica agrumaria Anni Quaranta, SanLorenzo Mercato ospita 9 botteghe e una selezione di circa 2800 prodotti (di cui il 40% freschi di giornata) da 250 fornitori scelti rigorosamente su tutto il territorio siciliano. Insomma, gusto, filiera corta, sostenibilità.

Il SanLorenzo Mercato a Palermo

Il SanLorenzo Mercato a Palermo

Mangiare e fare la spesa

A SanLorenzo Mercato naturalmente si può fare la spesa ma anche mangiare sul posto pietanze cucinate espresse dalle botteghe, secondo ricette della tradizione locale: Caffè (Pasticceria-Gelateria-Torrefazione); Forno; Frutta e Verdura; Carnezzeria; Pescheria; Vineria; Salumeria; Friggitoria; Osteria. Tutte comunque con la propria identità, la propria tradizione e l’attenzione alla filiera produttiva e alla stagionalità. Nelle botteghe si può acquistare al banco i prodotti freschi e freschissimi da portare a casa, ma anche scegliere di consumarli sul posto grazie ai menu del giorno di ogni bottega, costruiti quotidianamente a partire dai prodotti di stagione disponibili.

Hub (di gusto) culturale

Ma il cibo è trainante anche verso la cultura: Sanlorenzo Mercato è anche un vero e proprio hub culturale che sforna 150 eventi all’anno, tra showcooking, presentazioni, degustazioni, corsi e lezioni di cucina con chef ed enologi, ma anche concerti, cinema, reading e spettacoli per grandi e piccini, che a Sanlorenzo, sono considerati ospiti speciali: per loro vengono organizzati ogni settimana laboratori didattici, visite scolastiche, giochi ed esperienze formative per veicolare i valori della corretta alimentazione e del mangiare consapevole. Il tutto inserito in una rivisitazione architettonica dell’architetto Chiara Mazzarella, con inserti di moderno sull’antico, un orto-giardino con un grande portico,piante aromatiche e da frutto. Insomma, una struttura ched vive di vita propria e raccoglie fondendole le più interessanti realtà enogastronomiche della Sicilia (presidi Slow Food) e gli esempi delle eccellenze della biodiversità siciliana, che i suoi 29 prodotti tra Dop e Igp.

L'interno di SanLorenzo Mercato a Palermo

L’interno di SanLorenzo Mercato a Palermo

Il rapporto con i produttori locali

Il segreto è nella filiera corta, a chilometro zero. “La chiave è il rapporto diretto con i produttori locali”, dice Dario Mirri, ideatore di SanLorenzo Mercato “In Sicilia c’è una realta’ produttiva eccezionale, che però non ha spesso forza e strutture per raggiungere il mercato. SanLorenzo si propone come vetrina e collettore per queste realtà, senza intermediari. Così si azzera la filiera e si garantisce un prodotto di grande qualità a un prezzo accessibile, come anticamente succedeva nei mercati storici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Il grano antico? E’ il futuro (ma per la legge non esiste)

In Sicilia la famiglia Drago produce farine di qualità, puntando su tradizione del grano antico e molitura a pietra. Una sfida alla crisi e al ritardo della normativa italiana ed europea

Crocché, mappa (web) dello street food palermitano nel mondo

Una community da 12mila persone e oltre 500 luoghi segnalati in una mappa interattiva online. Su Crocché non solo ricette da street food, ma anche cultura, storie popolari e tradizioni gastronomiche

Arancini perfetti in 10 secondi? Ecco la ricetta di una nuova azienda siciliana

Tra tradizione e innovazione un cuoco messinese ha messo a punto uno strumento per realizzare crocchette da esportare in tutto il mondo

Google, Facebook e marketing digitale: così il turismo in Portogallo fa numeri e dà lavoro

Visibilità nelle ricerche online e offerte personalizzate. Ecco come il Paese lusitano ha fatto delle proprie bellezze un business, con un fatturato 2016 di 11 miliardi (e 40 mila posti di lavoro in oltre 4 mila aziende)

Un robot subacqueo ha ispezionato i reattori di Fukushima

Per analizzare l’entità dei danni del terremoto del 2011 nella centrale nucleare di Fukushima, gli scienziati stanno usando un piccolo robot a forma di pesce che ha restituito le prime immagini del reattore

Questa startup di Wylab trova borse di studio per atleti | Usa College Sport

Selezionare borse di studio per atleti nelle università statunitensi, questa la mission del progetto di Deljan Bregasi: «Abbiamo relazioni con 2000 diverse università e possiamo comunicare con migliaia di allenatori di 14 sport diversi»

Come rapire Martina, 5 anni, usando i dati su Facebook. Il video da 200mila visualizzazioni in 24 ore

Matteo Flora ha dimostrato com’è possibile che un profilo Facebook creato dai genitori a una bambina possa rivelare dati preziosi utilizzabili come un’arma da un rapitore. Il video è diventato virale in poche ore