Spesa 3.0: dal web direttamente a casa (senza perdere tempo)

Spesa a domicilio? Ormai offre servizi diversi, siti e app per ogni esigenza. Da Amazon a Supermercato24, da Quomi a Cortilia, tutti i modi per ordinare sul web e vedersi recapitare cibo e vino a casa

Fare la spesa è un impegno. Per fare la lista, andare al supermercato, scegliere i prodotti, affrontare la fila in cassa e pagare se ne vanno diverse ore. Soprattutto per chi lavora tutto il giorno che è costretto a confinare il momento dello “shopping al supermercato” nelle ore di punta, quando tutti escono dagli uffici e, a inizio settimana, si spingono carrelli pieni tra corsie e scaffali, invece di rilassarsi con qualche ora di sport, una passeggiata o un aperitivo in compagnia. A salvarci, anche in questo caso, arriva il web. Che inizia a essere sufficientemente popolato di siti pronti a offrirci il servizio di spesa a domicilio. Che offrono servizi diversi, per ogni esigenza.

amazon

Amazon, il re delle consegne

Chi se non Amazon poteva puntare a offrire il più veloce servizio di spesa online? Lo fa partendo da Milano dove, con il servizio PrimeNow (al costo di 6 euro e 90, ma “scontabili” con l’acquisto di determinati prodotti segnalati), distribuisce in un’ora migliaia di prodotti compresi surgelati, vino, pasta, pelati, pane in cassetta, olio, insalata in busta. Il colosso ha attivato nel 2006 negli USA il Negozio Alimentari e Cura della persona, partito anche in Italia lo scorso luglio. Con Amazon Prime, al prezzo di 19 euro e 99 all’anno, i clienti possono beneficiare di consegne gratuite in un giorno di oltre di un milione di prodotti in più di 6.000 comuni italiani. E la spedizione è gratuita. Non solo: grazie a Amazon Marketplace si possono trovare inline anche prodotti tipici di piccoli produttori di ogni Regione italiana.

Supermercato sul web (e arrivano a casa tua)

Pioniere è stato Caprotti, che anni fa ha attivato il servizio di spesa a domicilio Esselunga (http://www.esselungaacasa.it/ecommerce/) a un costo di 7 euro e 90 con pagamento online o alla consegna. Poi è arrivata anche Coop, che consegna tramite Bartolini nella maggior parte delle regioni italiane con costi di consegna variabili in base ai prodotti scelti.

supermercato24

La consegna dal supermercato preferito

L’idea è potenzialmente rivoluzionaria perché consente di ricevere la spesa a casa ovunque si viva. In realtà per ora Supermercato24 è attivo solo in una sessantina di città italiane. Come funziona? Permette di scegliere online il supermercato dove fare la spesa e i prodotti da acquistare e riceverli a casa. “Sul sito gli oltre 160.000 utenti registrati possono selezionare 4.900 punti vendita”, spiega il fondatore della startup che ha raccolto un milione di euro di finanziamento e operato 8.000 consegne negli ultimi 30 giorni. I fattorini che fanno e recapitano la spesa sono selezionati da Supermercato24, ma indipendenti. I clienti hanno la possibilità di lasciare un feedback sul fattorino a consegna effettuata, il che consente a ognuno di selezionare il migliore in zona. All’acquirente il servizio – che in alcune condizioni viene garantito in un’ora – costa da una base di 3 euro e mezzo a un prezzo variabile in base al peso e alla complessità dell’ordine. Ma esiste anche una sorta di abbonamento a più consegne. All’acquirente il servizio – che in alcune condizioni viene garantito in un’ora – costa da una base di 3 euro e mezzo a un prezzo variabile in base al peso e alla complessità dell’ordine. Ma esiste anche una sorta di abbonamento a più consegne.

quomi

Scegli la ricetta e ricevi gli ingredienti

Per snellire persino i tempi di scelta, per levarsi anche il pensiero, insomma, della lista della spesa c’è Quomi. Che ogni settimana presenta un menù nuovo, con ricette selezionate da chef professionisti tenendo conto della stagionalità dei prodotti e della tradizione regionale tipica della cucina italiana. I clienti possono scegliere le ricette che preferiscono e ricevere la settimana successiva a casa gli ingredienti già dosati e le istruzioni per cucinare. Quomi manda ogni mercoledì una newsletter ai propri clienti con il menù della settimana successiva; c’è tempo fino a venerdì per modificare il proprio piano in funzione del numero di ricette scelte (minimo 1, massimo 4) e il numero di persone selezionate (2 o 4). Il lunedì mattina successivo Quomi riceve i prodotti freschi (carne, pesce, formaggi, verdura) dai propri fornitori, prepara i pacchi e li spedisce ai propri clienti in tutta Italia in meno di 24 ore. A partire da 4 euro a porzione, spese di spedizione incluse. Ad esempio il piano da tre ricette per due persone costa 34 euro, 5,60 a porzione.

Qualcosa di particolare? L’e-commerce food è specializzato

Vai voletieri al supermercato ma preferiresti frutta e verdura a chilometro zero? Se al mercato non riesci a passare ci pensa Cortilia, che consegna direttamente a casa ceste di ortaggi di stagioni di produttori locali. Per ora attivo solo a Milano e provincia, Monza e Brianza, Varese, Gallarate, Como, Lodi, Pavia, Novara, Torino (ma costantemente in espansione) il servizio prevede Le fasce orarie standard gratuite. La consegna in fasce orarie ristrette comporta invece un costo aggiuntivo di 4,90 se la spesa è in abbonamento e di 6,89 in caso di spesa una tantum. E diversi tipi di “cesti: solo frutta, solo ortaggi, misti e di diverse dimensioni. O con aggiunta di pane,uova, carne, salumi, dolci /Single/Vegan. Il costo della cassetta comprensivo di trasporto è di 19 euro per quella small, da circa 5kg.

Per il vino ci sono Tannico, Svinando e molti altri siti minori. Per i prodotti tipici, più di nicchia, spiccano Eatalynet, Foodscovery, Primo Taglio.

Con Zolle.it ogni settimana è possibile ricevere (solo in Lazio) un pacco a sorpresa con dentro alimenti freschi biologici prodotti nelle aziende agricole a conduzione familiare.

Alla “terra del mare” non può mancare un e-commerce di pesce. Il Pescatore Online è la più grande pescheria specializzata nella vendita online di pesce. Un e-commerce innovativo e unico in Italia, che nasce dalla volontà di offrire a tutti la possibilità di ricevere a casa propria pesce fresco, scegliendo tra una vasta gamma di specie ittiche, alcune di queste difficilmente trovabili, oltre a prodotti esclusivi come le FishBox firmate da chef prestigiosi.

pescatore

Risparmiare? Gruppi d’acquisto

Groupon e siti simili ci fanno risparmiare su shopping, esperienze e servizi. Perché non fare lo stesso con beni di primo consumo? È il concetto su cui si fonda Kalulu il portale che promuove la filiera corta, mettendo in contatto diretto chi coltiva e chi consuma. In particolare Kalulu propone le offerte dove è possibile consegnare una quantità di prodotti sufficiente a renderne sostenibile il trasporto. Basta iscriversi e indicare l’indirizzo di residenza. In base a queste informazioni Kalulu segnala di volta in volta, tramite mail, le offerte più vicine. Vinix funziona come social network verticale sul vino e unisce persone per formare gruppi d’acquisto locali. Goodmakers.it effettua ogni mese una selezione di vini. Il miglior prezzo si raggiunge attraverso il meccanismo del network d’acquisto, cioè di vendita social e diffusa, applicata ai vini di pregio. In pratica, si compone un gruppo virtuale e momentaneo fra aspiranti acquirenti da tutta Italia interessati a portarsi a casa uno o più vini. I componenti della rete innescano fra loro una sorta di catena tentando di ampliare la platea e assicurarsi prezzi sempre più scontati fino all’esaurimento della disponibilità.

Goodmakers

Ti potrebbe interessare anche

Amazon porta la spesa a casa: una grande occasione per startup e aziende italiane

Amazon avvia anche in Italia la possibilità di consegnare alimentari e prodotti per la casa. Per ora si limita ai prodotti a lunga conservazione, ma il passaggio ai prodotti freschi è solo questione di tempo.

E-grocery, gli ingredienti del perfetto ortofrutta che va online

Spesa online? Gli ingredienti per l’e-grocery prevedono prodotti di assoluta qualità e sfida contro il tempo che passa dal campo alla tavola. Come si fa? Logistica smart e consegna veloce

Il fondatore di Supermercato24: “La mia startup passata da un girone infernale di angeli”

Enrico Pandian ci racconta la storia della sua giovanissima impresa, dalla difficile ricerca di finanziamenti ai successi, per arrivare ai nuovi obiettivi

Road to #SIOS17 | Musement: ecco come tre italiani hanno ripensato al modo di fare vacanza

Tre amici e un’intuizione geniale: storia della startup italiana che ripensa le esperienze di viaggio. In attesa del nuovo StartupItalia! Open Summit di dicembre 2017 intervista a Claudio Bellinzona di Musement, una delle dieci startup finaliste dell’ultimo SIOS

Brandless, il supermercato digitale senza marchi (dove costa tutto 3 dollari)

L’obiettivo è democratizzare l’accesso a prodotti di livello proponendo un prezzo corretto e sostenibile, dicono i fondatori. Al posto di loghi e marchi le principali caratteristiche dei prodotti. E presto arriveranno nuove linee, sempre a prezzo fisso e “no brand”

Android 8.0, nome in codice: Oreo

Rispettata la tradizione dei dolcetti anche nella nuova release del sistema operativo mobile di Google. Che porta in dote novità per velocità e sicurezza

Zooppa lancia il primo contest per video VR a 360°. Ecco come partecipare

C’è tempo fino al 16 ottobre, saranno selezionati i migliori video promozionali o di storytelling girati con tecnologia 360° e della durata massima di 120 secondi
Garmin è partner tecnologico dell’iniziativa e mette in palio 5 Camere VIRB 360

DevSecOps: lo sviluppo software agile attento alla sicurezza

Sviluppatori, esperti di sicurezza, reparto IT: tutti devono collaborare per creare software davvero sicuro. Un concetto che si concretizza nel DevSecOps, un modo moderno e veloce per arrivare dall’idea alla produzione senza correre rischi