Il nutrizionista (in carne e ossa) a portata di smartphone grazie all’app

E’ un servizio di “coaching” (tramite app) che fornisce supporto (dal vivo) di nutrizionisti o dietisti esperti. Si chiama NutriMe, e basta impostare lo stile alimentare per avere una scelta tra 8 professionisti in linea con i nostri obiettivi

Dieta e alimentazione corretta a portata di app. Ma con il nutrizionista in carne e ossa. Un servizio di “coaching” che fornisce il supporto quotidiano di nutrizionisti o dietisti esperti e certificati a chi vuole migliorare la propria alimentazione o ridurre il proprio peso corporeo. Si chiama NutriMe ed è un’applicazione ideata e sviluppata da tre ragazzi romani che si sono conosciuti durante l’edizione 2014 di InnovAction Lab (pur facendo parte di team differenti). Marco Brogi (CEO) , 28 anni, laureato in Ingegneria informatica, Alessio Ciccarelli (CTO), 28 anni, è anche lui laureato in Ingegneria informatica e Marco Polidori (CMO), 26 anni, laureato in economia e management hanno iniziato a confrontarsi sull’esperienza diretta di Alessio che li ha ispirati: “La startup trova la sua motivazione da una passata esperienza personale: – racconta – grazie al supporto di un nutrizionista sono riuscito a perdere più di 20 chili e ho iniziato a pensare: perché non aiutare anche gli altri a raggiungere l’obiettivo di peso desiderato?”.

nutrime-app-smartphone-dieta-alimentazione-sana-1

Coaching nutrizionista

Ma come funziona NutriMe? Dopo aver scaricato la app l’utente si registra gratuitamente inserendo i suoi dati (età, sesso, peso, altezza e circonferenze). Subito dopo imposta lo stile alimentare che preferisce seguire (dieta mediterranea, vegetariano, vegano, etc. ), il tipo di attività fisica che pratica e con quale frequenza, ed infine l’obiettivo che intende perseguire. A questo punto ottiene in automatico dall’app una selezione degli otto Coach nutrizionali più affini alle sue caratteristiche e al suo obiettivo. “Nutrizionisti e dietisti certificati che ti seguono a distanza: una volta scelto quello più in linea con le tue esigenze basta che posti le foto dei tuoi pasti principali corredate dalle relative descrizioni segui i suggerimenti del Coach che ti supporterà quotidianamente nel modificare le abitudini alimentari sbagliate”.

foto2

L’app non è gratuita

Ovviamente i professionisti vengono pagati, dunque NutriMe non è una app gratuita e prevede abbonamenti mensili o trimestrali. 39 euro e 90 per un mese, 104,90 per tre (ai nuovi utenti sono riservati dei condici sconto per ridurre il mensile da 39,90 a 29,90 (WELCOME1) ed il trimestrale da 104,90 a 84,90(WELCOME3)). NutriMe non è pensata solamente per chi vuole perdere peso ma anche alle persone attente alla linea, coloro che vogliono imparare le regole della corretta alimentazione, chi ha adottato uno stile alimentare “alternativo” e che vuole essere certo di mangiare in maniera equilibrata, gli sportivi che devono seguire una dieta specifica per migliorare le loro performance o aumentare la loro massa muscolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Cipolle, pane integrale e aringhe: l’ultima dieta è quella “vittoriana”

Tantissima verdura, poca carne, poco alcol, niente zucchero. Per uno studio inglese quella di metà Ottocento, con la dieta vittoriana, è stata l’età dell’oro della nutrizione. Ecco perché (e cosa si mangiava…)

Longevità? La dieta mediterranea serve. Ma c’è anche altro…

Un cardiologo e un film-maker britannici lanciano una campagna Kickstarter. Obiettivo: finanziare “Pioppi Protocol”, documentario su Pioppi, borgo del Cilento da record per longevità. Ecco perché

Verdura, frutta, carne (bianca): ecco la “dieta segreta” dei magri

Che cosa mangiano i magri per essere (e restare) magri? Seguono una banalissima dieta “normale”, fatta di verdure, frutta e carne bianca. Ma un segreto vero c’è. E riguarda gli occhi…

Le 6 startup finaliste di .itCup Registro 2017

Dalle 110 candidature arrivate per la sesta edizione della .itCup organizzata dal Registro.it sono stati selezionati i progetti innovativi che parteciperanno alla .itCup School a Pisa. E che il 26 ottobre saranno in finale a Roma

Negli Stati Uniti arriva il primo avvocato-robot al mondo. Ed è gratuito

Il robot, che si chiama DoNotPay, in realtà è un’intelligenza artificiale in forma di chatbot e offre consulenza gratuita a chi non può permettersi un legale in carne e ossa. Nei due anni di sperimentazione ha contestato 375mila multe per il parcheggio

I vincitori della prima edizione: “Siamo cresciuti grazie a Start To Be Circular”

Grazie alla call di Fondazione Bracco la startup Orthoponics ha acquisito le giuste competenze per conquistare il mercato. Scadenza il 3 di novembre. In palio un premio del valore di 10.000 euro e l’ingresso nell’incubatore SpeedMiUp

Botnet, Microsoft combatte Fancy Bear in tribunale

Per fronteggiare l’offensiva cibernetica che si presume giunga dalla Russia, a Redmond hanno scelto un’arma non convenzionale. I cyber-criminali sono colpiti a suon di carte bollate, e la loro botnet smantellata in tribunale