Redazione

Redazione

Set 10, 2015

La lunga notte dei foodblogger: a Roma il cibo diventa social

Il mercato rionale di Testaccio apre agli appassionati del buon mangiare per la Foodblogger Social Night, sabato 12 settembre. Musica, performance e ristoranti aperti per raccontare e condividere in rete l'arte del buon mangiare

Sabato 12 settembre la Foodblogger Social Night promette di ridefinire la comunicazione legata al cibo partendo proprio da uno dei più rappresentativi mercati rionali di Roma, Testaccio, che per l’occasione resterà aperto dalle 20 alle 24. Sarà possibile fare la spesa, bere e mangiare nei locali e ristoranti presenti nella zona e, ovviamente, condividere il tutto sui social network utilizzando l’hashtag #foodbloggersocialnight.

INTESTAZIONE

Tutti Foodblogger per una notte

Foodblogger Social Night è il primo evento pensato per far diventare l’Estate Romana protagonista assoluta sul palcoscenico mondiale dei social network con una performance dedicata alla narrazione per immagini del cibo e dei suoi riti. Grazie ai linguaggi della foodphotography, del foodwriting e del foodblogging, infatti, l’evento trasformerà un intero ambiente urbano in un contesto corale dove il pubblico sarà il vero protagonista di una produzione creativa, culturale ed estetica per l’universo rete; un evento corale di cui chiunque potrà essere partecipe, semplicemente mettendo in rete le proprie immagini di cibo.

Musica, cibo e performance

Dentro il mercato rionale di Testaccio ci sarà la cabina di regia della serata, con grandi schermi sui quali seguire in diretta le immagini postate dal rione. Come colonna sonora il quintetto jazz Luca Chiaraluce Quartet, che guiderà il pubblico in un viaggio tra musica, cibo e vino oltre alla proiezione del documentario Roma “La cucina svelata”.

Testimonial  d’eccezione della serata sarà Andy Luotto – attore, cuoco e food performer –  che, sul filo dell’ironia, realizzerà incursioni semiserie nel mercato, nelle strade e nei locali del rione, alla ricerca di storie, personaggi ed immagini del cibo da raccontare da par suo e condividere  in diretta via Periscope.

Il nuovo Testaccio Food Quarter

Foodblogger Social Night mette in connessione l’intero sistema commerciale dell’accoglienza del rione e trasforma Testaccio in Testaccio Food Quarter – dichiara Marco Panella, ideatore di Foodblogger Social Night  – mutuando l’esempio di rinnovamento urbano realizzato con successo a Londra tra il 2005 ed il 2008  con protagonisti i mercati di Borough, Broadway e Exmouth, che dimostra come innovare ruolo, funzioni, estetica e modalità commerciali dei mercati rionali possa diventare il volano per una trasformazione urbana veloce, rispettosa della socialità, innovativa nel linguaggio, aperta alle dinamiche commerciali contemporanee e che riallinei gli orari dell’offerta commerciale con gli orari della vita delle persone. Per la prima volta a Roma, un mercato rionale diventa il centro di un dialogo con la città che lo circonda e, con la sua storica vocazione al cibo ed all’ospitalità,  rende questo dialogo un sistema – food quarter, appunto – e lo fa diventare un fatto culturale alimentato dalla creatività spontanea del racconto per immagini del cibo, uno dei driver per eccellenza dei più diffusi social network”

Insomma, un progetto ambizioso ma divertente che pone l’accento sul nostro rapporto col cibo e su come lo comunichiamo.